Lo sport, Benefici sulla salute umana

Covermark consigli utili
1 Agosto 2019
Allergie ed intolleranze alimentari
21 Agosto 2019

Lo sport, Benefici sulla salute umana

Tutti sanno che lo sport è importante per mantenersi bene in salute, ma forse non tutti si rendono conto di quanto l’attività fisica sia potente nel prevenire o curare molte malattie.

Viceversa, la salute è  una delle motivazioni che ci spingono a praticare sport in tarda età, magari perchè i valori delle analisi del sangue non sono proprio perfetti.

Qualcuno potrebbe contestare allo sportivo  il fatto che lo sport fa male perchè sono facili gli infortuni, mentre il sedentario è protetto dagli infortuni perché non fa sport, ma vi rendete conto che il paradigma non regge.

Quando si è giovani la differenza in salute di uno sportivo rispetto a un sedentario è invisibile a occhio nudo, ma quando si raggiungono i 30 o 40 anni, si comincia ad avvertire. Un giovane non riesce a capire che se rimane una persona sedentaria perderà molti anni della propria vita in salute.

Spesso quando ce ne rendiamo conto è troppo tardi per iniziare.

Ecco cosa offre un corretto sport:

  • una maggiore protezione cardiovascolare;
  • un peso corporeo ideale;
  • un rinforzo delle articolazioni;
  • un migliore controllo ormonale;
  • un maggior ritardo dell’invecchiamento
  • una ottima azione psicologica.

Tutti questi vantaggi sono tali solo se lo sport è praticato con una corretta intensità e durata nel tempo.

La protezione cardiovascolare

L’attivà fisica induce le seguenti modificazioni a livello del sistema cardiocircolatorio:

  • diminuisce la pressione arteriosa;
  • aumenta l’efficienza cardiaca diminuendo il battito a riposo;
  • aumenta il colesterolo HDL diminuendo il rischio cardiovascolare;
  • riduce i trigliceridi nel sangue;
  • diminuisce la viscosità del sangue diminuendo il rischio di trombosi.

Le malattie cardiovascolari sono tra le prima cause di morte nei paesi occidentali. Fare sport seriamente significa prevenire tali malattie azzerando i fattori di rischio: mettersi al riparo da infarti e ictus significa evitare il flagello che colpisce migliaia di persone ogni anno.

Peso corporeo

Fare sport significa bruciare più calorie e quindi facilitare il mantenimento o il raggiungimento del peso forma. La maggior parte delle persone ha un consumo calorico da sedentario talmente basso che dovrebbe fare la fame per rimanere in peso forma: per loro l’attività fisica è indispensabile.

Non bisogna pensare, come erroneamente fanno molti giovani, che l’attività fisica sia sufficiente per mangiare quello che si vuole, poiché questo non è vero. L’alimentazione va comunque curata, poiché quando il metabolismo comincia a calare si tende facilmente a ingrassare mangiando ciò che si vuole.

Essere in peso forma significa prevenire le malattie cardiovascolari, proteggere le articolazioni evitando di schiacciarle col peso in eccesso, e diminuire la probabilità di sviluppare tumori.

Rinforzo delle articolazioni

Un pollo ruspante (che ha razzolato libero nell’aia) e un pollo di batteria (che ha vissuto dentro una gabbia) possono essere comparati con uno sportivo e un sedentario. Le articolazioni del pollo di batteria si spezzano con le mani come se fossero di burro, quelle del pollo ruspante richiedono una forza diverse volte superiore.

L’attività fisica aumenta enormemente l’efficienza di muscoli e articolazioni, prevenendo gli acciacchi tipici dell’età avanzata (artrosi, mal di schiena, ecc). Inoltre aumenta la densità delle ossa, prevenendo l’osteoporosi. Ovviamente va praticata in modo corretto, cercando di evitare i sovraccarichi che causano infortuni.

Controllo ormonale

L’attività fisica esercita un controllo sulla glicemia, riducendo il fabbisogno di insulina e allontanando il rischio di diabete di tipo 2.

Gli esercizi anaerobici stimolano la produzione di ormone della crescita, che tende a diminuire con l’età, svolgendo quindi una azione antinvecchiamento.

Durante e dopo l’attività sportiva vengono prodotte endorfine che danno un senso di benessere al soggetto, riducendo lo stress.

L’attività fisica riduce la concentrazione degli ormoni responsabili dello sviluppo dei tumori, come il testosterone.

Ritardo dell’invecchiamento

Il fatto che lo sport mantenga giovani è la logica conseguenza di tutti gli altri benefici che apporta. È evidente che un soggetto magro, con un sistema cardiovascolare efficiente, poco stressato e con articolazioni forti viva più in forma e più a lungo di un soggetto sedentario. Tuttavia, esistono anche delle correlazioni dirette tra rallentamento dell’invecchiamento e sport.

Per esempio, uno studio inglese, diretto da Lynn Cherkas del King’s College di Londra, pubblicato sulla rivista «Archives of Internal Medicine», condotto sul Dna di oltre 2400 gemelli, ha dimostrato che l’accorciamento dei tèlomeri(particolari porzioni del DNA poste all’inizio e alla fine dei cromosomi, la cui lunghezza è proporzionale all’invecchiamento) in chi fa sport è notevolmente ridotto. Secondo questo studio i cromosomi di chi pratica almeno 3,5 ore di sport a settimana sono più giovani di 10 anni rispetto a quelli di un sedentario.

Azione psicologica

Chi pratica sport si sottopone regolarmente a duri allenamenti durante i quali vengono messe alla prova le capacità di determinazione e resistenza alla fatica. Questo rappresenta un vero e proprio allenamento mentale di cui lo sportivo può giovarsi per superare i problemi della vita quotidiana.

Inoltre lo sport agisce come antistress poiché aiuta a distrarsi dalle attività di routine.

Insomma, fate sport e ne godrete di tutti i benefici.

Dr. Michelangelo Ciarcia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *